Mese: maggio 2017

Home 2017 maggio
Articolo
Non si può credere a tutto!!!

Non si può credere a tutto!!!

Ogni giorno, tra televisione, giornali ed internet , leggo notizie pazzesche! Evidentemente nel mondo c’è qualcosa che non va… In questi giorni sono molto in difficoltà nello scegliere gli argomenti per i miei articoli. Se mi viene il pensiero di scrivere qualcosa di leggero perso a tutte le tragedie che avvengono ogni giorno nel mondo...

Articolo
Fondamentalismo e reclutamento in rete

Fondamentalismo e reclutamento in rete

Quali sono i metodi con cui l’Isis recluta su internet i giovani per trasformarli in terroristi. Propaganda e tecniche di condizionamento. Gli ultimi tempi sono stati scanditi da una serie di attentati terroristici messi in atto dall’Isis tramite affiliati spesso molto giovani e cittadini a tutti gli effetti dei paesi in cui hanno operato. Degli...

Articolo
26 maggio: un grande giorno per il motorsport – 24 ore di Le Mans

26 maggio: un grande giorno per il motorsport – 24 ore di Le Mans

La storia delle competizioni sportive deve molto al 26 maggio. In questa data, a distanza di pochi anni, sono state inaugurate due delle corse più prestigiose al mondo: la 500 miglia di Indianapolis e la 24 ore di Le Mans. In questo articolo racconteremo le vicende della prima endurance francese. Per la corsa sull’ovale più...

Articolo
Il potere del DNA. Meraviglie e limiti delle investigazioni scientifiche. Ne parliamo con un esperto.

Il potere del DNA. Meraviglie e limiti delle investigazioni scientifiche. Ne parliamo con un esperto.

  Il caso Yara-Bossetti ha portato alla ribalta le investigazioni scientifiche, facendo diventare tutti “esperti”. Ovunque si discetta di DNA, tutti hanno da dire, tutti argomentano. La chiusura di molti casi dipende ormai solo dai risultati delle evidenze scientifiche, talvolta sottovalutando quelli che invece sono i riscontri provenienti da investigazioni più tradizionali. Ma va sempre...

Articolo

Una persona irrequieta. Analisi grafologica

Oggi analizziamo la scrittura di Marco, ovviamente senza alcuna presunzione di completezza, anzi ribadendo che è solo un primissimo esame piuttosto semplificato, che andrebbe completato analizzando molti altri dati. Prendiamolo come un punto di partenza. Calligrafia con i margini molto diversi: attaccato a sinistra, quindi molto attaccato alla famiglia d’origine; molto scostato a destra, che...

Articolo
Addio Nicky, campione di vita.

Addio Nicky, campione di vita.

Assieme a Nicky Hayden muore anche un pezzo di sport. Non era solo un pilota e un campione del mondo, ma il simbolo di una filosofia sportiva ormai dimenticata da tutti.   E’ la prima volta da quando ho fondato questo sito che nella mia rubrica decido di parlare in prima persona e mettere alla...

Articolo
Voglia di primavera

Voglia di primavera

Finalmente è arrivata la primavera, con un po’ di ritardo sulla tabella di marcia. Perchè non approfittarne per uscire di casa ed andare in uno dei tanti mercatini  che si tengono nei fine settimana in tantissime città e paesi?  Spesso si trovano mobiletti usati a prezzi bassissimi, che con un po’ di fantasia, tanta buona...

Articolo
Fiat 806: la brevissima vita della prima monoposto della storia

Fiat 806: la brevissima vita della prima monoposto della storia

Costruita dall’azienda torinese per dimostrare la propria supremazia sportiva nei confronti dell’Alfa Romeo, la 806 corse una sola gara, per poi essere distrutta. Di lei, non rimangono che alcune fotografie.   La fine della guerra sancisce l’inizio di un’era di sviluppo La fine del primo conflitto mondiale ha segnato mezza Europa e le ferite sono...

Articolo
La grande scuola fiamminga

La grande scuola fiamminga

Il fenomeno della fioritura della pittura fiamminga nel corso del XV e del XVI secolo, sebbene presenti qualche analogia con quello del Rinascimento italiano, si manifesta in realtà con caratteri e in condizioni del tutto diversi. In essa infatti non si trova una negazione, una rottura con le passate esperienze, ma quasi un loro perfezionamento,...

Articolo
Tyrrel P34: un progetto ambizioso finito male

Tyrrel P34: un progetto ambizioso finito male

La Tyrrel P34 poteva essere il primo passo verso una vera rivoluzione nella Formula 1. Gli scarsi risultati sportivi e i regolamenti FIA sancirono però in breve tempo la morte del progetto, rendendo la monoposto inglese l’unica vettura a sei ruote a prendere il via nel Mondiale.   Una squadra dal grande passato Il debutto...