Quid l’ha visto?

Quid l’ha visto?

Maurizio Sarlo, il nuovo guru che incanta le persone con il miraggio di 1500 Euro al mese, continua nella sua opera di convinzione, ma  a quanto pare tra le fila dei suoi seguaci cominciano ad esserci numerose defezioni. Nonostante ciò un’emanazione del COEMM, il Partito Valore Umano, è riuscito a presentarsi alle ultime elezioni.

Per il titolo di questo articolo ho usato il nome di uno dei tanti gruppi sorti su facebbok riguardanti Maurizio Sarlo ed il famigerato COEMM. Per chi non conoscesse ancora né il personaggio né la situazione vi faccio una breve sintesi.

Maurizio Sarlo è il fondatore del COEMM (Comitato Etico Mondo Migliore) che, cavalcando l’oda dell’insoddisfazione popolare e generale, si è inventato un meccanismo  niente male (per lui!).  Riuscendo a convincere le persone che sarebbero potute diventare parte di qualcosa di importantissimo ha creato dei “salotti” in cui, dietro incontri e donazioni mensili di un euro cadacranio  (come sarebbero stati usati questi soldi non si sa, perché non è mai stato detto chiaramente), le ha indotte a credere che stavano lavorando per costruire un mondo migliore, fondato sull’onestà e sull’etica (sigh!).  La contropartita sarebbe dovuta essere la retrocessione dopo un po’, a tutti coloro si fossero impegnati seriamente, di ben 1.500 euro cadauno al mese ( il famoso quid) perché tanto avrebbe reso questa operazione, in quanto alle spalle c’erano grandi finanziatori disposti a distribuire denaro qua e là  proprio perché  entusiasti da questa idea eticamente sublime.

Risultati immagini per maurizio sarlo
Maurizio Sarlo, il creatore del COEMM

Ora, partendo dal fatto che io personalmente ancora non ho capito in che modo pensasse di migliorare il mondo, ma probabilmente ero distratta, arriviamo al sodo. Questi 1.500 Euro nessuno li ha mai visti neanche per sbaglio. All’inizio Sarlo ha accampato scuse riguardo il non perfetto “allineamento” delle varie squadre (sì, perchè i salotti sono formati da squadre di dieci persone più un capitano, che devono riunirsi tutti i mesi, filmarsi -mai volessero ingannare il sant’uomo dicendo che sono lì invece sono al mare- e dare l’obolo).

Nei mesi successivi le scuse per non retrocedere questa somma mensile sono state le più disparate, ma ovviamente era sempre colpa degli altri, Lui stava facendo il possibile, ma se gli remavano contro come faceva, povera anima? Eppure c’è chi, credendo alle sue promesse, si è licenziato, ha acceso un mutuo e via discorrendo. Su uno dei gruppi si è parlato addirittura di alcuni suicidi legati a questa cosa. Cosa che è stata fatta passare ovviamente sotto silenzio stampa dal guru e dai suoi più stretti collaboratori.

Nel mio articolo precedente avevo scritto che la cosa più probabile (anche a detta di chi ben conosce il meccanismo) era che Sarlo con quei soldi si stesse “costruendo” un partito e si sa, finanziare tutto quello che sta dietro alla realizzazione di un partito politico costa assai. E infatti così è stato!  Poco prima delle elezioni del 4 marzo è spuntato dal nulla (perché purtroppo qua si sta parlando del nulla) il Partito Valore Umano.

Risultati immagini per partito valore umano
Il simbolo del Partito Valore Umano, diretta emanazione del COEMM

Ovviamente hanno cercato di far credere che non si trattasse di una diretta emanazione del COEMM ma, avevo letto, era un partito che “aveva fatto propri i valori etici del COEMM”. Crediamoci!!! Fattosta che, dopo la fondazione del partito, gli “iscritti” al COEMM sono stati “caldamente invitati” ad iscriversi al partito (la tessera costava 10 euro mi pare). Dai toni di alcune conversazioni intercorse via messaggio tra i capi e la base ( messaggi pubblicati sempre su questi gruppi di fuoriusciti) traspare senza ombra di dubbio una certa coercizione, che ad un certo punto non è neanche più velata ma piuttosto palese e anche violenta nei toni.

La cosa incredibile è che comunque sono riusciti a raccogliere abbastanza firme (e abbastanza soldi, ovviamente) per presentare simbolo e liste alle elezioni!  Questo vuol dire che l’opera di dissuasione che in molti stanno facendo ancora non è servita a molto! Ci sono ancora molti ingenui che credono a questo novello messia che ancora non ha mantenuto una promessa che fosse una.

Ho aspettato a scrivere quest’articolo perché volevo vedere fino a che punto si sarebbe arrivati. Ebbene, fortunatamente  il partito ha preso pochissimi voti, è arrivato allo 0,14 %, però ne ha presi!!! Si parla di circa 47.000 voti!  Quindi in giro ci sono ancora persone che credono in Sarlo, ci sono ancora persone che con buona probabilità lavorano gratis per lui e continuano a perdere tempo e denaro inseguendo un’illusione di dimensioni megagalattiche.

Risultati immagini per asino carota bastone

 

Cosa si inventerà adesso il nostro pifferaio magico? Quale musica userà per attirare verso il baratro i suoi (ancora troppi) seguaci? A chi darà la colpa della disfatta? Sicuramente a loro, che non ci hanno creduto abbastanza, che non hanno fatto abbastanza proseliti, che non si sono impegnati o che si sono fatti influenzare da queile brutte persone che, come la sottoscritta, non gli credono e anzi, credono sarebbe anche ora di fermarlo una volta per tutte!

Risultati immagini per pifferaio magico orrendo

 

Mi preme ancora sottolineare  una cosa: su molti gruppi di fuoriusciti ho notato alcune persone che cercano di convincere questi ultimi “dato che si credeva ad un progetto etico” a riunirsi per fatti propri e continuare sulla stessa strada, donando euro qua e là. Ora, o si tratta di infiltrati (cosa tra l’altro abbastanza ovvia) o, e questo è molto peggio, di persone che, approfittando della situazione, vogliono sostituirsi a Sarlo e trarne profitto fregando a loro volta il prossimo. Il mio consiglio è questo: se davvero volete fare del bene, se davvero volete dare soldi a qualcuno, uscite di casa e offrite un panino ad un senza tetto, andate a fare la spesa per qualcuno che ne ha DAVVERO bisogno, insomma, fatelo in proprio! Non fatevi più ingannare da nessuno, perché purtroppo aveva ragione Hobbes quando sosteneva che “Homo homini lupus”!

 

Come sempre, se ci saranno novità ve le proporrò.

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.