Follia. Due storie di mamme e figli separati ai confini della realtà.

Follia. Due storie di mamme e figli separati ai confini della realtà.

In questi giorni mi sto occupando di due vicende molto complicate che hanno come protagonisti dei bambini innocenti, strappati abbastanza ingiustamente dalle loro mamme, per essere affidati a delle “case famiglia” dalle regole alquanto discutibili, oppure a coppie di genitori affidatari decisamente strani.

In un caso si tratta di una ragazzina di appena 15 anni, affetta dalla sindrome di Down che, mentre era con la famiglia affidataria, è rimasta incinta non si sa di chi. La mamma naturale è comprensibilmente disperata e  non sta trovando appoggio alcuno da parte delle istituzioni, a cominciare dai Carabinieri, ai quali si è rivolta per sporgere denuncia, che le hanno detto che, in fondo, “non era mica morta”. Veramente non ci sono parole.

Nell’altro, la mamma, sempre durante la permanenza in una casa famiglia, era stata consigliata di abortire. Avendo invece deciso di tenere il bambino, le è stato presto tolto, con vari pretesti.

Seguirò entrambe le vicende e vi terrò aggiornati, con la speranza che non ci debba anche ‘sta volta scappare il morto, per avere un minimo di ascolto.

Paola Pagliari

Lascia un commento

Your email address will not be published.