A spasso nel passato – Viaggio attraverso il Piemonte dimenticato

A spasso nel passato – Viaggio attraverso il Piemonte dimenticato

Un viaggio alla scoperta di alcuni tra i più bei luoghi abbandonati e dimenticati del Piemonte. Anna Bertino e Federico Valletta raccontano fascino, bellezza e storia con dovizia di particolari, aneddoti e vicissitudini.

L’idea di scrivere un libro riguardo alcuni luoghi abbandonati ha preso forma con l’andar del tempo. Quello che era iniziato solo come un passatempo si è trasformato in una vera e propria passione, che ci ha portato a pensare che potevamo rendere partecipi delle nostre avventure e delle nostre scoperte anche le altre persone.

Questo libro infatti vi porterà alla scoperta di dodici luoghi molto interessanti e particolari sotto diversi punti di vista. Si parlerà di storie e leggende ma non solo, perché durante le nostre esplorazioni ci siamo imbattuti in strani disegni, messaggi particolari, oggetti che ci hanno portato a fare tantissime ricerche. Abbiamo così scoperto fatti di cui non sospettavamo neanche l’esistenza e siamo anche riusciti a mettere in relazione alcune vicende storiche molto importanti con determinati luoghi.

E’ stato emozionante, ad esempio, camminare dentro la casa di Camillo Benso conte di Cavour, a Leri, pensando che lo statista piemontese camminava in questo stesso luogo mentre preparava l’Unità d’Italia, come è stato allo stesso modo emozionante esplorare alcuni cimiteri ormai devastati pensando al dominio di Napoleone sull’Italia e all’editto di Saint Cloud, che ha dato origine al quello che è stato definito “Il secolo dei cimiteri”.

Ci è anche capitato di imbatterci in qualcosa di molto particolare e misterioso, a cui non siamo riusciti a dare una spiegazione. A voi scoprire di cosa si tratta.

Quel che rimane della casa di Camillo Benso a Leri

Il  libro si snoda lungo un percorso  che parte dal santuario di Madonna delle Vigne, con il suo misterioso spartito demoniaco, fino ad arrivare alla Villa dei Ricordi di Masserano, paese del Biellese famoso per aver ospitato una vera e propria Zecca, passando per il borgo fantasma di Leri, residenza di campagna di Camillo Benso Conte di Cavour,  e per la Villa della Terza Madre, location scelta da Dario Argento per uno dei suoi film. Durante questo viaggio ci fermeremo anche in un altro borgo fantasma, Saletta di Costanzana, con le sue tetre leggende, e arriveremo fino a Castelnuovo Nigra, dove ci affacceremo alla finestra di quello che rimane della splendida villa di Costantino Nigra, amico e segretario di Cavour, costruita dentro le rovine di un antico castello medioevale. Visiteremo altri palazzi, altre ville, altri luoghi che emergono dalle nebbie del tempo, per cercare di farli in qualche modo rivivere.

La chiesa di San Bartolomeo a Saletta di Costanzana

Uno dei motivi che ci ha spinto a scrivere questo libro è stato anche il fatto che, che secondo noi, molti di questi luoghi potrebbero essere ripresi e riqualificati, ma perché questo accada occorre farli conoscere. Ci riempie di tristezza infatti constatare come molte strutture bellissime e spettacolari vengano dimenticate e lasciate morire senza neanche provare a salvarle. Con questo non vogliamo dar colpe a nessuno, ma solo constatare quanto patrimonio storico e culturale esista in Italia, nello specifico in Piemonte, e stia pian piano morendo con tutto il suo carico di storia, cultura e ricordi che noi, con questo libro, vorremmo in qualche modo far rivivere…

Speriamo davvero questo viaggio possa entusiasmarvi come ha entusiasmato noi!

Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti coloro che, a vario titolo, ci hanno accompagnato nelle nostre esplorazioni e tutte le autorità che hanno risposto alle nostre domande.

Uno dei tanti affreschi trovati durante le nostre esplorazioni…questo appartiene alla Villa dei Ricordi di Masserano

 

Il libro, edito da Youcanprint,  si trova on-line sulle maggiori piattaforme di vendita.

Alcune pagine del libro…

Lascia un commento

Your email address will not be published.