Author: Anna Bertino

Home Anna Bertino
Articolo
Si sta abusando della parola abuso

Si sta abusando della parola abuso

Prendendo spunto dai numerosi post sull’argomento volevo esporre il mio pensiero in proposito Premettendo tutta la mia solidarietà alle donne stuprate e violentate (anche psicologicamente) mi sembra che davvero ultimamente si stia un tantino esagerando. Sembra scoppiata un’epidemia di abusivite tardiva, cosa che mi sembra davvero eccessiva. Occorre fare subito un distinguo: una cosa è...

Articolo
Sono morti soltanto in otto…

Sono morti soltanto in otto…

Ci si assuefa a tutto… anche al male! Qualche giorno fa, in occasione dell’ultimo attentato terroristico a New York, mi sono sorpresa a pensare qualcosa come “Beh dai…tutto sommato poteva andare peggio, sono morti soltanto in otto” e mi sono spaventata!    Spaventata perché avevo dato una connotazione neanche tanto tragica ad una situazione che,...

Articolo
Misteri del Piemonte: il triste oblio del cimitero di Darola

Misteri del Piemonte: il triste oblio del cimitero di Darola

A pochi passi dall’Abbazia di Lucedio e vicino alla chiesa della Madonna delle Vigne giace, ormai abbandonato e quasi totalmente occultato dalla vegetazione, il piccolo cimitero di Darola con la sua chiesa. Tutto è stato ormai depredato e vandalizzato. Tempo fa ci siamo occupati della chiesa abbandonata di Madonna delle Vigne ( http://www.ultimaparolanews.it/index.php/2017/08/29/misteri-del-piemonte-la-madonna-delle-vigne-e-lo-spartito-del-diavolo/). La storia del...

Articolo
Sogni di latta. A breve però, forse, diventeranno incubi!

Sogni di latta. A breve però, forse, diventeranno incubi!

La storia d’Italia si può studiare anche attraverso le scatole di latta da collezione. Oggetti che però tra poco forse non si potranno più vendere e comprare tranquillamente attraverso il libero scambio “grazie” ad una legge tanto assurda quanto pericolosa per il piccolo antiquariato. Le scatole di latta sono delle preziose alleate per farci capire...

Articolo
Abusi impuniti e nonnine sfrattate: una giustizia a due velocità

Abusi impuniti e nonnine sfrattate: una giustizia a due velocità

Il caso di Giuseppina Fattori, signora novantacinquenne ormai da tutti conosciuta come nonna Peppina,  sta provocando l’indignazione di buona parte della popolazione per la solerzia e la velocità con cui la giustizia ha agito. Giustizia che il più delle volte però per lassismo e incompetenza lascia assassini, stupratori e delinquenti a piede libero senza nessun...

Articolo
Misteri del Piemonte: La chiesa templare di Isana, tra storia e leggenda

Misteri del Piemonte: La chiesa templare di Isana, tra storia e leggenda

Un viaggio tra Templari, Celti, diavoli e miracoli. E davvero i nazisti nel 1944 hanno cercato in questo luogo il Santo Graal? Girovagando per il vercellese può capitare di imbattersi in un cartello che indica la chiesetta di Isana, racchiusa ormai tra le mura di una cascina. Vale però assolutamente la pena fermarsi a visitarla....

Articolo
Misteri del Piemonte: la Madonna delle Vigne e lo spartito del diavolo

Misteri del Piemonte: la Madonna delle Vigne e lo spartito del diavolo

Il Piemonte, come tutte le regioni italiane, è sede di luoghi oggetto di racconti e leggende popolari. Del resto la storia è anche questo: immaginario collettivo e cultura popolare, che meritano di essere ricordati, in quanto fondamenta di tanti usi, costumi e tradizioni.  A volte dietro i racconti si nasconde un fondo di verità, a...

Articolo
Mi raccomando, impoveritevi responsabilmente!!!

Mi raccomando, impoveritevi responsabilmente!!!

In un’Italia che è sempre più al collasso, economico e morale, sono sempre di più gli inviti a bere e giocare ma, mi raccomando, sempre RESPONSABILMENTE. “Ahi Maria, chi mi manca sei tu” recita una nota canzone del compianto ed indimenticabile Rino Gaetano. E noi, per non farci mancare nulla, la stiamo per andare a prendere....

Articolo
Ironia portami via!!!

Ironia portami via!!!

L’ironia è una facoltà a numero chiuso! Mai come in questi ultimi periodi sto notando un crescendo di acrimonia, presunzione, permalosità e via discorrendo. Quando mi sono iscritta a facebook, nel lontano 2009, il massimo della litigiosità era non rispondere ai vari cuoricini, abbracci, auguri che ti arrivavano ogni giorno… Adesso sembra un campo di battaglia, non si...