Giustizie e Ingiustizie

Articolo
Una strage dimenticata. La strage di Caselle

Una strage dimenticata. La strage di Caselle

Il pomeriggio del 3 gennaio del 2014 in pochi minuti a Caselle Torinese viene sterminata un’intera famiglia: Claudio Allione, 66 anni, la moglie Mariangela Greggio, di 65 e l’anziana madre di lei, la 93enne Emilia Campo Dall’Orto. A salvarsi è solo il figlio di Claudio e Mariangela, Maurizio che quel giorno era in Valle d’Aosta...

Articolo
LIDIA MACCHI: un altro errore giudiziario? Parte terza.

LIDIA MACCHI: un altro errore giudiziario? Parte terza.

Le perquisizioni A casa di Binda vengono eseguite numerose perquisizioni. Durante quella del 25 settembre 2015 vengono anche sequestrate un’agenda verde del 1987, dove nei primi giorni c’è scritto “Sestriere” e il giorno 7 “Lidia”, ed un’agenda marrone del 1983 contenete fogli manoscritti. Tra le carte di Stefano viene anche ritrovata una foto di Lidia....

Articolo
Omicidio Lidia Macchi: un altro errore giudiziario? Parte seconda

Omicidio Lidia Macchi: un altro errore giudiziario? Parte seconda

Come è morta Lidia? L’autopsia dirà che la giovane è morta dissanguata e soffocata dal sangue che le ha riempito i polmoni: nessun colpo fu letale. Fu lasciata morire; una morte che sopraggiunse in una ventina di minuti, secondo il referto del medico legale. Non mi sento di commentare, ma mi pare strano che non...

Articolo
Approfondimenti sulla strage di Erba. Parliamo delle liti tra Raffa e Rosa.

Approfondimenti sulla strage di Erba. Parliamo delle liti tra Raffa e Rosa.

LE LITI TRA RAFFAELLA E ROSA Daniela Messina ,  ex vicina di casa, durante udienza del 22.02.2008: DOMANDA – Lei dalle sue finestre, dall’appartamento vedeva transitare i vicini di casa? RISPOSTA – Sì. Poi, sempre in udienza: RISPOSTA – Nel senso che li ho sentiti discutere, anch’io ho avuto delle discussioni con Raffaella e quindi...

Articolo
MICHELE TOLLIS, un padre alla ricerca della verità.

MICHELE TOLLIS, un padre alla ricerca della verità.

“C’è chi perdona ma non dimentica, c’è chi dimentica, ma non perdona. Io non dimentico e non perdono”. Così si legge, tra l’altro, sul suo profilo social. Poche frasi, secche, che non si prestano ad essere fraintese, com’è lui: classe 1947, di Ascoli Satriano, provincia di Foggia, uomo dall’apparenza quasi scontroso e di poche parole,...

Articolo
INGIUSTIZIA E’ STATA FATTA. I protagonisti ieri e oggi. (terza parte)

INGIUSTIZIA E’ STATA FATTA. I protagonisti ieri e oggi. (terza parte)

Pietro “Wedra” Guerrieri, il tatuatore. Con lui iniziano i saldi Viene arrestato anche Pietro Guerrieri, 28enne tossicomane con il cervello ormai cotto da cocaina e chissà che altro. Una vita diventata un incubo, dopo quella maledetta notte: due ricoveri per problemi psichiatrici (psicosi acuta esogena, la diagnosi), il terrore di poter essere ucciso in ogni...

Articolo
INGIUSTIZIA E’ STATA FATTA. I protagonisti ieri e oggi. (seconda parte)

INGIUSTIZIA E’ STATA FATTA. I protagonisti ieri e oggi. (seconda parte)

Mario Maccione “Ferocity”, attualmente scrittore. Nasce nell’aprile 1980 da una normalissima famiglia della piccola borghesia. La famiglia vive a Cologno Monzese e poi a Brugherio, nell’hinterland, e qui Mario, ancora minorenne, conosce le persone che daranno vita con lui alle “Bestie di Satana”. Una storia lunga nove anni, dal ’95 al 2004. Era il medium...

Articolo
INGIUSTIZIA E’ STATA FATTA. Cosa fanno oggi le “Bestie di Satana”.

INGIUSTIZIA E’ STATA FATTA. Cosa fanno oggi le “Bestie di Satana”.

Recentemente ho approfondito la bruttissima vicenda delle “Bestie di Satana”, gruppo di assassini seriali della provincia di Varese, responsabili di induzione al suicidio e vari omicidi di matrice satanista, che riempirono le pagine di cronaca nera e colpirono profondamente l’opinione pubblica italiana. Furono 4 le morti accertate (tre omicidi e un suicidio indotto) e 18...

Articolo
“Il mistero della Sapienza”. Il nuovo libro di Mauro Valentini ci riporta ad una vicenda dai contorni ancora poco chiari.

“Il mistero della Sapienza”. Il nuovo libro di Mauro Valentini ci riporta ad una vicenda dai contorni ancora poco chiari.

Marta Russo, un caso controverso da oltre 20 anni. Un bel record. Un caso di quelli teoricamente risolti, con i colpevoli finiti dietro le sbarre, una storia incredibile dietro che pare un film.. Ecco fermiamoci qui: pare un film. Anche in questo, come in tanti altri casi che seguiranno nel corso degli anni, si rimane...